SEI IN : BIB/DOC AREA STAMPA > Archivio articoli
ARCHIVIO ARTICOLI
Pubblicazione : 24/06/2014
Donaction: il portale a sostegno del no profit
“Non ti raccontiamo cosa succede nel mondo, insieme cerchiamo di cambiarlo”: questa l'idea di Donaction, la prima piattaforma italiana pensata per riunire in un unico luogo tutti gli attori che prendono parte al mondo del No Profit. È stata presentata ufficialmente il 19 giugno nella sede della regione Toscana, dal momento che la maggior parte degli ideatori proviene da Firenze.

Il fine è quello di facilitare il contatto tra le Organizzazioni del No Profit italiane, creando al contempo uno strumento utile ad aziende o privati, che vogliono scegliere dove indirizzare il loro aiuto, in maniera semplice ed efficace. Il progetto favorisce soprattutto quelle piccole realtà che spesso faticano ad accedere ai finanziamenti concessi dal settore pubblico o da aziende di grandi dimensioni poiché non dispongono di sufficienti risorse per promuovere la propria visibilità a livello mediatico. In questo spazio virtuale i progetti, oltre ad essere presentati e descritti, vengono geo-localizzati e aggiornati quotidianamente in modo tale da offrire ai donatori la trasparenza; ogni progetto inoltre fornirà feedback giornalieri dal campo, assicurando una comunicazione costante ed integrata, così che chi dona potrà sapere esattamente come viene utilizzato il suo denaro. La raccolta fondi avviene attraverso due metodi di finanziamento: quello individuale, che prevede la donazione di un singolo utente per finanziare una azione, oppure il crowfounding, ossia il finanziamento collettivo degli utenti della piattaforma. Questa relativamente nuova metodologia di finanziamento che letteralmente significa “raccolta di massa”, consiste nella raccolta di fondi da parte di un pubblico ampio al fine di raggiungere un unico obiettivo. La crisi economica e la conseguente reticenza delle banche a concedere credito alle aziende hanno fatto sì che i tradizionali strumenti di finanziamento spesso falliscano, mentre il  crowfounding sembra riuscire ad essere efficace.

Per ora la piattaforma contiene i progetti di 25 diverse associazioni, ma la volontà è di offrire una panoramica completa di tutti i progetti italiani di cooperazione allo sviluppo e di promozione sociale nel mondo.

Vai al portale