SEI IN : OSSERVATORIO TAVOLI TEMATICI > Sistema informativo > Raccolta dati di ascolto (Matriosca)
SISTEMA DI RACCOLTA DATI DI ASCOLTO MATRIOSCA

Dal 2007 la Caritas Diocesana si è dotata di un sistema informativo che consente ai Centri di ascolto della Diocesi di avere una base-dati comune e aggiornabile on-line, relativa all’utenza, agli ascolti e accompagnamenti prestati, ai servizi erogati.
Contemporaneamente l’altro obiettivo di tale raccolta dati è consentire all’Osservatorio di soddisfare il debito informativo nei confronti di Caritas Italiana, che annualmente richiede una sintesi delle attività nelle varie regioni.

Il sistema di Caritas Italiana è denominato Os.Po. (Osservatorio Povertà). Da qui Regione Os.Po. quindi R.Os.Po (denominazione avuta fino a gennaio 2019). Con il restyling a partire dal 2019 il sistema informativo ha assunto il nome di MATRIOSCA (Modello Ascolto Telematico Regionale Osservatorio Caritas).

Il punto di partenza dell’applicativo web è stata la scheda di rilevazione già in uso nel Centro Diocesano Due Tuniche in versione cartacea. L'applicazione informatica progettata e sviluppata ad hoc nel 2019 consente la raccolta dei dati e fornisce gli output necessari (mappa dell’esclusione, schede cartacee, elaborazioni varie, informativa GDPR). 

Tale modello prevede una scheda sistemica che somma più componenti:

  1. la scheda raccolta informazioni con tre differenti gradi di approfondimento
  2. l’utilizzo dello strumento della mappa dell’esclusione sociale
  3. un test di misurazione della disponibilità al cambiamento del beneficiario
  4. una scheda progetto
  5. una scheda di autovalutazione per i volontari impegnati nel progetto di accompagnamento

Dopo una prima verifica di utilizzo l’Osservatorio ha proposto anche alle Diocesi facenti parte della Delegazione Piemonte Valle d’Aosta di aderire alla raccolta dati.
Si è iniziato un percorso di condivisione che dura tuttora e che sta portando sempre di più ad adottare il sistema a livello Regionale.

Visualizza l’elenco dei Centri che aderiscono attualmente al sistema MatriOsCa.

I punti di forza del sistema sono

  • la condivisione di uno stesso database e di uguali modalità di inserimento e aggiornamento dei dati
  • l’accesso uguale per tutti gli operatori da qualunque stazione di lavoro purché connessa alla rete Internet
  • la sicurezza della conservazione dei dati centralizzati su server remoto
  • l’assolvimento del debito informativo in tempo reale senza oneri di ulteriore elaborazione da parte dei Centri (es. Banco Alimentare)
  • la quantificazione e la valorizzazione del lavoro del Centro
  • la possibilità di osservare la storia di una persona o di una famiglia seguita da più Centri in modo da coordinare gli aiuti e razionalizzare le risorse
  • l’elaborazione di piccole statistiche che possono rendicontare alla comunità come opera il Centro di Ascolto

L’accesso al sistema è riservato agli operatori dei Centri d’ascolto ai quali, dopo un apposito percorso formativo o un periodo di utilizzo di un ambiente di prova viene rilasciato un codice utente e una password ufficiali.

In ultima analisi è opportuno ribadire che al fine di impadronirsi degli strumenti presentati, in specifico di Mappa dell’esclusione e Scheda progetto, è necessario che i volontari dei Centri Caritas siano opportunamente formati e successivamente accompagnati nella sperimentazione da un supervisore.

- Responsabile dell'Osservatorio : Antonella Di Fabio
- Amministratore del sistema Massimo Marighella

Se foste interessati a partecipare alla raccolta dati, previa autorizzazione del vostro Direttore del Centro di Ascolto e/o del vostro Parroco, siete pregati di scrivere alla segreteria Caritas caritas@diocesi.torino.it che vi metterà in contatto con i responsabili.