COSA FA LA CARITAS
Coniuga servizio diretto e azione pedagogica, in modo che se ne evidenzi la specificità ma non se ne alimenti la separatezza.
Il primo deve fare emergere il secondo e questo deve emergere dal primo, in una simbiosi inseparabile che dà vita alla testimonianza di una fede che opera per la carità.
(Seminario Caritas Italiana "LA PREVALENTE FUNZIONE PEDAGOGICA" 20-21 settembre 2011)
COMUNICATI EVENTI RASSEGNA STAMPA REGALI SOLIDALI CARITAS GIOVANI IL METODO CARITAS
IN EVIDENZA
Auguri Pasquali
Cristo è risorto! Questo, sì, è il grido della fede; ma esso è testimonianza d'una verità reale, che riempie il mondo della gloria di nostro Signore Gesù Cristo, e riempie gli uomini di luce e di speranza umana. (S. Paolo VI)
Chiusura uffici festività Pasquali
In prossimità delle festività Pasquali, i servizi e centri di Caritas resteranno chiusi al pubblico come di seguito indicato:

  • Segreteria Caritas Torino
    chiusa dal 18 al 28 aprile 2019 compresi e 1 maggio 2019

  • Centro di Ascolto Due Tuniche
    chiuso il 18 - 19 - 22 - 25 - 26 aprile e 1 maggio 2019

  • Laboratorio Daccapo
    chiuso dal 19 al 28 aprile 2019 compresi e 1 maggio 2019

  • Il Balsamo di Filomena
    chiuso dal 20 aprile al 5 maggio 2019 compresi

  • La Sosta con gli amici di Gabriele
    chiuso il 19 - 22 - 25 - 26 aprile e 1 maggio 2019

Nell’area cittadina del quartiere Lingotto conosciuta come ex-Moi, sulla base di un accordo inter-istituzionale si sta cercando di liberare alcune palazzine occupate da anni, affrontando l’emergenza abitativa e lavorativa di oltre 700 migranti. Il progetto non intende solo ricollocare le persone in altre strutture ma accompagnarle in percorsi di autonomia abitativa e lavorativa, in quella che i promotori definiscono la “terza accoglienza”. Operazione non semplice, in un Paese che da qualche tempo sta demolendo sia la “prima” che la “seconda”.
Di questo tratta “La Voce Fuori Campo” di aprile, pagina mensile pubblicata su “La Voce e il Tempo” a cura del laboratorio di comunicazione “Fuori campo”, avviato da Caritas Torino per persone senza dimora o in difficoltà socio-economiche.
XXX Giornata Caritas
Si è svolta sabato 30 marzo scorso presso il Teatro Grande Valdocco
«Carità chi-amante. Vieni! Seguimi!»
Un appuntamento per gli amici e sostenitori della nostra Caritas e per tutto il volontariato, ecclesiale e non, della nostra Diocesi. Il tema inerisce la motivazione del servizio ma avrà anche riflessioni su temi caldi della nostra attualità.
Una vasta area tra Mozambico, Zimbabwe e Malawi è stata colpita dal ciclone Idai dopo settimane di piogge torrenziali e alluvioni. Nonostante le cifre ufficiali siano ancora in aggiornamento, la situazione sul posto è definita “terrificante”. Complessivamente sono circa due milioni le persone colpite, centinaia di migliaia gli sfollati, case e edifici pubblici distrutti, strade bloccate con diverse zone ancora inaccessibili.
Iniziativa Pane Nostro
Nelle scuole primarie, statali e paritarie, della città di Torino è organizzata una raccolta di prodotti alimentari destinati al sostegno di persone e famiglie in condizioni di povertà. Le azioni del raccogliere e del donare, precedute da una offerta educativa in ambito scolastico, intendono sensibilizzare gli studenti e le loro famiglie sui temi dell’attenzione al cibo, della solidarietà e della condivisione partecipata nei confronti della povertà e del dono gratuito come fonte relazionale.
Pane Nostro è iniziativa di Caritas Diocesana e dell’Ufficio Scuola Diocesano, in collaborazione con il Banco Alimentare del Piemonte Onlus e l’Ufficio Scolastico Territoriale di Torino.
Percorsi d’arte e di vita che rappresentano una bella storia nell’attualità di crisi sociale ed economica, perché «ridonando vita a materiali poveri, di scarto, si ridona dignità a “vite di scarto”». È quanto fa l’associazione Materiali di scARTo, un progetto di solidarietà e arte al tempo stesso nato nel 2013 dall’incontro di un prete torinese, don Gianpaolo Pauletto, con alcune persone senza dimora. In un piccolo laboratorio artistico, persone in difficoltà socio-economica trasformano così materiali poveri e di recupero in opere d’arte e di design.
Di questo tratta “La Voce Fuori Campo” di marzo, pagina mensile pubblicata su “La Voce e il Tempo” a cura del laboratorio di comunicazione “Fuori campo”, avviato da Caritas Torino per persone senza dimora o in difficoltà socio-economiche.
Comunicazioni privacy centri di ascolto
Ricordiamo a tutti i centri di ascolto non collegati al sistema informativo R.Os.Po, che possono richiedere il materiale inerente la privacy richiedendolo all'indirizzo mail caritas@diocesi.torino.it
I centri di ascolto, collegati al sistema informativo, possono scaricare il materiale attraverso l'account di R.Os.po
Progetto Comunità di pratica. Sentieri e saperi senza barriere.
Una breve presentazione del progetto scelto in occasione della Terza Assemblea dell'Agorà del Sociale quale buona prassi ed esperienza in rete per le comunità del territorio delle Valli di Lanzo e del Ciriacese
Questa edizione integra per la prima volta in un unico testo il 17° "Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia" e il 5° "Rapporto sulle politiche contro la povertà in Italia", con l'intento di offrire uno strumento aggiornato di studio ed approfondimento, nonché per stimolare l’azione delle istituzioni civili, e per questo analizza in particolare l’attuazione in Italia del Reddito di Inclusione (REI).
Istat: ultimi dati sulla povertà in Italia
È stato pubblicato il 26 giugno 2018 il consueto aggiornamento Istat sulla povertà in Italia, contenente dati relativi al 2017. La povertà assoluta ha riguardato 1.778.000 famiglie e 5.058.000 persone. L’incidenza del fenomeno è in crescita rispetto al 2016.
Regolamento europeo sulla privacy (GDPR)
Dal 25 maggio 2018 è in vigore il GDPR che sostituirà definitivamente le attuali norme sulla privacy. In continuità con quanto fatto finora in materia di protezione dei dati, sia come centri di ascolto che come centri servizi della Caritas Diocesana e come centri operativi nelle parrocchie, vi comunichiamo che nei prossimi mesi forniremo tutte le indicazioni su come procedere.