SEI IN : BIB/DOC AREA STAMPA > Archivio articoli
ARCHIVIO ARTICOLI
Pubblicazione : 09/03/2016
Oltre il profit: convegno sulle nuove forme di Welfare
Si è svolto l’8 marzo scorso, presso la sala Aldo Moro della Camera dei deputati un convegno dedicato a tutte quelle esperienze di impresa attive nel generare benessere per i lavoratori e le loro comunità con particolare attenzione alle situazioni di svantaggio.

L’iniziativa è stata organizzata dal Centro Nazionale per il Volontariato insieme ad Aggiornamenti sociali e Valore D e ha dato voce ad realtà come le società benefit (recentemente istituite con la legge di Stabilità), il volontariato di impresa e ad esperienze di responsabilità sociale di impresa e di Welfare aziendale.

Il Convegno ha rappresentato l’occasione per riflettere sullo stato dell’arte in Italia.

Secondo gli ultimi dati Censis solo il 49% delle imprese adotta forme flessibili degli orari di lavoro, a fronte del 51% in Francia, il 55% in Spagna, il 58% in Germania, il 70% in Danimarca e Regno Unito, l’83% in Finlandia. Così, soprattutto le donne sono spesso costrette a diminuire o addirittura abbandonare il lavoro per prendersi cura dei figli. Secondo il Censis sono quasi 450.000 le famiglie in cui uno dei componenti, quasi sempre una donna, ha dovuto ridurre il proprio orario di lavoro per prendersi cura dei figli e 350.000 persone hanno rinunciato, per lo stesso motivo, a cercare lavoro

Proprio a partire da questi dati è stato importante, come ha sottolineato il presidente del Centro nazionale per il Volontariato Edoardo Patriarca, chiamare imprenditori ed esperti a confrontarsi sui modelli imprenditoriali vincenti e sulle condizioni minime per metterli in pratica.

Il Convegno è stato, inoltre, un’importante tappa di avvicinamento al festival del volontariato previsto per il 14 – 17 aprile a Lucca.

Tra i relatori del convegno, moderato da Riccardo Bonacina, direttore di Vita, sono intervenuti: Edoardo Patriarca (parlamentare e presidente del Centro Nazionale per il Volontariato), Padre Giacomo Costa (direttore di Aggiornamenti Sociali), Anna Zattoni (Segretaria Generale di Valore D), Leonardo Becchetti (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”), Silvia Fregolent (parlamentare), Mauro Del Barba (senatore, relatore della legge sulle benefit corporation), Carlo Dell’Aringa (parlamentare già sottosegretario al welfare del governo Letta).

Tra le esperienze positive raccontate al convegno:

Picture of Life: - Napoli progetto che dà riscatto, attraverso la fotografia, a persone vittime di disagio o esclusione;

Associazione Pianoterra – Napoli che realizza interventi di sostegno e prevenzione del disagio sulla coppia

Clinica Mediterranea Spa – Napoli che ha portato al convegno l’esperienza realizzata con £Mondo donna” per il coinvolgimento dei pazienti nella tutela della salute

Francesco e Chiara – Modena impresa sociale nata dall’incontro tra un frate francescano e un imprenditore che si servizi per anziani non autosufficienti.

Chimar - Limidi di Soliera (Modena) che ha portato la sua esperienza di Welfare aziendale incentrato sul miglioramento della qualità della vita dei lavoratori (ergonomia e qualità dei luoghi di lavoro)

Banco popolare che è intervenuto con una testmonianza sulle azioni di Welfare aziendale (formazione e assistenza sanitaria integrativa) e sulla sperimentazione del modello smart working

Fonte: Volontariato oggi