COSA FA LA CARITAS
Coniuga servizio diretto e azione pedagogica, in modo che se ne evidenzi la specificità ma non se ne alimenti la separatezza.
Il primo deve fare emergere il secondo e questo deve emergere dal primo, in una simbiosi inseparabile che dà vita alla testimonianza di una fede che opera per la carità.
(Seminario Caritas Italiana "LA PREVALENTE FUNZIONE PEDAGOGICA" 20-21 settembre 2011)
COMUNICATI EVENTI RASSEGNA STAMPA REGALI SOLIDALI CARITAS GIOVANI IL METODO CARITAS
IN EVIDENZA
Venite a visitarci in via San Massimo 31/c a Torino, saremo aperti tutto il mese di dicembre dalle 10.00 alle 19.00.
Regalare un oggetto del Laboratorio Daccapo aiuterà persone in difficoltà in un percorso verso la propria riconquistata dignità
Progetto Comunità di pratica. Sentieri e saperi senza barriere.
Un breve presentazione del progetto scelto in occasione della Terza Assemblea dell'Agorà del Sociale quale buona prassi ed esperienza in rete per le comunità del territorio delle Valli di Lanzo e del Ciriacese
Bando servizio civile 2018: le graduatorie provvisorie.
In allegato pubblichiamo i risultati emersi a seguito delle selezioni svoltesi dal 25 al 30 ottobre scorsi; tali graduatorie necessitano ancora dell'approvazione del Dipartimento Gioventù e Servizio Civile.
Mercoledì 31 ottobre 2018 alle 14.30, presso Ufficio Pastorale Migranti – Sala conferenze, in via Cottolengo 22 a Torino, è stato presentato il XXVII Rapporto immigrazione Caritas e Migrantes 2017-2018. Titolo: «Un nuovo linguaggio per le migrazioni».
Questa edizione integra per la prima volta in un unico testo il 17° "Rapporto su povertà ed esclusione sociale in Italia" e il 5° "Rapporto sulle politiche contro la povertà in Italia", con l'intento di offrire uno strumento aggiornato di studio ed approfondimento, nonché per stimolare l’azione delle istituzioni civili, e per questo analizza in particolare l’attuazione in Italia del Reddito di Inclusione (REI).
Ideato come “nuova città” 60 anni fa, il quartiere torinese delle Vallette non è cambiato molto nel corso dei decenni perché lasciato colpevolmente al suo destino. Privato di servizi essenziali e deluso da vane promesse, il quartiere ha sviluppato una sfiducia diffusa, nonostante alcune meritorie iniziative di gruppi, associazioni e della Casa di quartiere.
Il numero di ottobre de “La Pagina dei Saperi” offre una riflessione del professor Claudio Tarditi dell’Università di Torino, su come la filosofia e il suo studio siano importanti per acquisire uno sguardo critico e trasversale sul nostro rapporto col mondo e con i nostri simili; propone un articolo su «Spin Lab», società spinoff dell’Università degli Studi di Torino, che si pone l’obiettivo di catalizzare idee imprenditoriali e manageriali sostenibili creando una connessione sempre più stretta tra Università e tessuto imprenditoriale locale; infine ci racconta di MicroWeaR, un nuovo software in grado di trovare tracce di cibo nei denti fossili e conoscere con esattezza quale era la dieta alimentare degli abitanti della terra in epoche lontanissime.
In allegato i calendari delle due fasi della selezione.
In caso di assenza ad una o entrambi le fasi, i candidati saranno esclusi dalla valutazione.
Pubblicato il 10/10/2018 alle ore 19.30
Rapporto Immigrazione 2018. L’edizione di quest’anno, dal titolo "Un linguaggio nuovo per le migrazioni", è incentrata sul valore e l’importanza di comunicare l’immigrazione con un linguaggio nuovo e aderente alla realtà.
A partire da lunedì 24 settembre 2018 il servizio diurno di sostegno alle persone con problemi di salute - Il Balsamo di Filomena - aprirà nella nuova sede di via Arcivescovado 12/c su un lato dell'edificio dell'Arcivescovado di Torino. Il centro è accessibile dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 17:30
Liberi di partire, liberi di restare: nuovo video del GREM Piemonte
Si arricchisce di un nuovo strumento didattico e comunicativo la piattaforma digitale “Migrazioni e sviluppo” realizzata dal Gruppo Educazione alla Mondialità Piemonte - Valle d’Aosta
Ires 2018: il Piemonte tra ripresa e fragilità
Si intitola "Così lontano così vicino" l'edizione 2018 della Relazione Ires Piemonte, che fotografa la situazione della nostra regione per diversi aspetti: economia, lavoro e società, immigrazione, sistema salute, mobilità e consumo del suolo, clima di opinione
Aggiornati alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile (BES)
Sarà pubblicato nel prossimo mese di dicembre il Rapporto BES (Benessere Equo e Sostenibile) 2018, intanto l’Istat ha reso noto l’aggiornamento di 63 indicatori.
Sviluppato nell’ambito di una ricerca finanziata da Eurostat l'indice sarà d’ora in poi regolarmente utilizzato per monitorare i progressi degli Stati membri verso il benessere dei minori.
Istat: ultimi dati sulla povertà in Italia
È stato pubblicato il 26 giugno scorso il consueto aggiornamento Istat sulla povertà in Italia, contenente dati relativi al 2017. La povertà assoluta ha riguardato 1.778.000 famiglie e 5.058.000 persone. L’incidenza del fenomeno è in crescita rispetto al 2016.
Come è andato l’anno pastorale? Quali sfide ha affrontato la Caritas diocesana? Che cosa ci aspetta dopo la pausa estiva? Ne abbiamo parlato con il direttore Pierluigi Dovis che enumerando le molte azioni di Caritas Torino ha ricordato anche il cammino intrapreso per riflettere sull’interpretazione del mandato, per contaminarsi e per essere sempre più “rete” e sempre meno “ufficio” nella memoria del Cardinale Anastasio Ballestrero di cui ricorre il ventesimo anniversario della morte.
Regolamento europeo sulla privacy (GDPR)
Dal 25 maggio 2018 è in vigore il GDPR che sostituirà definitivamente le attuali norme sulla privacy. In continuità con quanto fatto finora in materia di protezione dei dati, sia come centri di ascolto che come centri servizi della Caritas Diocesana e come centri operativi nelle parrocchie, vi comunichiamo che nei prossimi mesi forniremo tutte le indicazioni su come procedere.
Progetto Ascolto in Rete 2016-2017
Il 3 maggio alle ore 14.00 presso la Fondazione CRC a Cuneo si è svolto l'incontro di restituzione dei risultati del Progetto Ascolto in Rete Provincia di Cuneo 2016-2017, di cui è disponibile il rapporto. Hanno partecipato al progetto anche 4 Centri di Ascolto della Diocesi di Torino.