COSA FA LA CARITAS
Coniuga servizio diretto e azione pedagogica, in modo che se ne evidenzi la specificità ma non se ne alimenti la separatezza.
Il primo deve fare emergere il secondo e questo deve emergere dal primo, in una simbiosi inseparabile che dà vita alla testimonianza di una fede che opera per la carità.
(Seminario Caritas Italiana "LA PREVALENTE FUNZIONE PEDAGOGICA" 20-21 settembre 2011)
COMUNICATI EVENTI RASSEGNA STAMPA IL METODO CARITAS CARITAS GIOVANI PENSIERO DIRETTO(RE)
IN EVIDENZA
Progetto Ascolto in Rete 2016-2017
Il 3 maggio alle ore 14.00 presso la Fondazione CRC a Cuneo Via Roma 17 si svolgerà l'incontro di restituzione dei risultati del Progetto Ascolto in Rete 2016-2017. Hanno partecipato al progetto 4 Centri di Ascolto della Diocesi di Torino.
XVI Confronto Regionale delle Caritas Parrocchiali
Il consueto appuntamento di formazione si terrà, come negli ultimi anni, a Cussanio (Diocesi di Fossano) sabato 26 maggio prossimo. Iscrizioni presso la Caritas Diocesana entro sabato 12 maggio.
LU.ME.
I Servizi di Accompagnamento ed Ascolto “Lu.Me.” (“Lu” da Lutto, “Me” da Mentale) sono sorti nell’ottobre del 2011 come segno di testimonianza e servizio della Chiesa Torinese ai tanti fratelli e sorelle alle prese con situazioni particolarmente delicate e di estrema fragilità: il Lutto dovuto alla perdita di una persona cara, ed i casi di disagio/sofferenza mentale e psichica.
Il volontariato cittadino svolge un ruolo encomiabile nel soddisfare il bisogno primario dell’alimentazione per le persone in gravi difficoltà economiche. Tuttavia, dalle mense emergono importanti indicazioni sulle nuove povertà, che non riguardano solo la pura deprivazione materiale. A questo è dedicata “La Voce Fuori Campo” di aprile, pagina pubblicata su “La Voce e il Tempo” a cura del laboratorio di comunicazione “Fuori campo”, avviato da Caritas Torino per persone senza dimora o in difficoltà socio-economiche.
Giovani europei tra speranza e disperazione: un Rapporto di Caritas Europa
La serie dei rapporti “Caritas Care” pubblicati da Caritas Europa a cadenza regolare si arricchisce di una nuova monografia dedicata al tema della povertà giovanile e intitolata “Europe's youth - Between hope and dispair” giovani europei tra speranza e disperazione
XXIX Giornata Caritas
Sabato 10 marzo 2018 presso il Teatro Grande Valdocco a Torino, dalle 8.30 alle 13, si è svolta la XXIX Giornata Caritas "Sete di giustizia, fame di opportunità – per rendere protagonisti i giovani".
Sono disponibili i materiali video e cartacei ascoltati durante l'evento.
La vicinanza della Chiesa ai lavoratori e al lavoro come motore di sviluppo
In Vaticano un vertice sindacale sulla centralità del lavoro. "Il lavoro e i lavoratori al centro dello sviluppo umano integrale sostenibile e solidale". Questo il titolo della due giorni che il Dicastero per la promozione dello sviluppo umano integrale ha organizzato nel novembre 2017, celebrando il cinquantesimo anniversario dell’Enciclica "Populorum Progressio".
D'ORHO Don Orione Housing
D'ORHO è il nome con cui tutti conoscono il grande palazzo di mattoni rossi che svetta a Torino in corso Principe Oddone 22. In pochi però sanno che quel nome così evocativo vuol dire Don Orione Housing, ed esiste grazie alla risposta che la Piccola Opera della Divina Provvidenza (Don Orione) ha voluto dare a un appello lanciato dall’Arcivescovo di Torino nel 2013.
GREM - Gruppo Regionale Educazione Mondialita'
Un gruppo di persone indicate dalle proprie Caritas Diocesane per lavorare insieme alla realizzazione e divulgazione di iniziative di animazione sui temi della mondialità, a beneficio delle comunità locali sul nostro territorio e non solo.
Europa Fragile: fare di più per giovani e lavoratori poveri
I giovani che non studiano e non lavorano, ma anche i lavoratori per i quali lo stipendio non è più tutela sufficiente rispetto al rischio di povertà: alcuni dati e priorità da seguire a livello locale e a livello europeo per contrastare la povertà, materiale e non solo, che si concentra in alcune “zone grigie” delle nostre società. All’orizzonte il Piano Prodi 2018 per il rilancio di un’Europa sociale.
Terremoto in Centro Italia: testimonianze di solidarietà
All’indomani del terremoto del 2016 la delegazione Regionale Caritas Piemonte-Valle d’Aosta ha attivato un gemellaggio con Caritas Marche e la Diocesi di Torino ha iniziato un lavoro comune con quella di Ascoli. Presentiamo uno stralcio della testimonanza di Michele Burzio diacono e collaboratore pastorale presso le parrocchie di Rivoli e di sua moglie Olga, assistente sociale.
Rapporto Censis 2017: Italia tra ripresa e rancore
La 51esima edizione del rapporto contiene i dati in chiaroscuro di un Italia che ha agganciato la ripresa ma che resta segnata da timori, rancori e paure in cui sembra mancare la visione prospettica di un futuro da costruire come bene comune di cui è necessario costruire nuove forme di aggregazione e di partecipazione civica, politica e democratica.
Dati Istat su consumi e povertà assoluta
E' dedicato alle condizioni economiche e alla vita quotidiana delle famiglie italiane il capitolo 9 dell'annuario statistico ISTAT pubblicato il 27 dicembre 2017.
Condizioni di vita, reddito e carico fiscale delle famiglie nel 2016
È stato pubblicato il 6 dicembre il Rapporto Istat dedicato alle condizioni di vita, reddito e carico fiscale delle famiglie. Secondo i dati in esso contenuti il reddito netto medio annuo sarebbe in aumento sia rispetto al 2015, sia rispetto al 2014, attestandosi oggi a 2500 euro mensili.
Politiche di bilancio nell'UE: le riserve delle associazioni che lottano contro la povertà in Europa
Dai documenti di valutazione delle politiche economiche degli Stati membri (semestre europeo) emerge un quadro "in miglioramento", anche se è necessario fare di più per portare la dimensione sociale al centro delle politiche UE.
«Recuperare la rotta» diciottesimo Rapporto Giorgio Rota su Torino
Strutturato in tre grandi capitoli (produrre, lavorare, integrare) e corredato di una importante cartografia, il Rapporto Giorgio Rota su Torino 2017 - intitolato "Recuperare la rotta" - offre la consueta fotografia della regione e soprattutto della Città. Una Torino in difficile transizione, sfaccettata e disomogenea, verso l'economia 4.0 in cui il condiviso impegno di più attori consente al sistema di Welfare di reggere l'impatto di complesse dinamiche socio-economiche.